Bacheca messaggi Meetup Isola d'Ischia ★ Connettività ed Informazione › CONNETTIVITA' E INFORMAZIONE

CONNETTIVITA' E INFORMAZIONE

Antonello I.
Λεωνίδας
Ischia, NA
Post n.: 244
Basta con le fatture del telefono: Possiamo avere la NOSTRA linea telefonica ora!

Questa è una informazione rivoluzionaria. E adesso agganciate la cintura di sicurezza.

a) dai $3 ai $5 a settimana

b) nessuna fattura del telefono

c) Internet gratis con accesso dedicato a 710Kbit di

d) video conferenza gratis

e) telefonate cellulari gratis

f) messaggeria istantanea gratis

g) SMS gratis, MMS gratis,

h) e molto di più.

Troppo bello per essere vero?

Continua a leggere....

?I nuovi sviluppi nella tecnologia senza fili hanno reso possibile l'opportunità per le Comunità di cittadini di eliminare per sempre la bolletta del telefono sostituendola con una canone flat fisso e forfettario compreso tra £2 - £3 alla settimana.

Il sistema utilizza le nuove schede senza fili della rete (802.16) ed i routers modificati da LocustWorld.com che fissa i costi di istallazione a £500 per nodo.?

Secondo MarkMcCarron di Free Networks.org il tempo, la tecnologia e l'economia sono arrivati a permettere per qualsivoglia numero sufficiente di cittadinii di creare il proprio sistema telefonico indipendente e di liberarci dai fornitori di telecomunicazione e dalle bopllette mensili del telefono.

Ispirato da un progetto dedicato a creare una rete mobile 4G che sarebbe posseduta da un'associazione di beneficenza e che non userebbe alcuna tecologia di telefonia mobile del giorni nostri McCarron continua descrivendo cose che abbiamo finora solo sognato.

Quanto segue è un profilo stralciato dei punti chiave principali che sostengono questo metodo innovativo delle comunicazioni a viva voce:

La spina dorsale della rete funzionerebbe con lo standard 802.16 capace di un rendimento di 70Mbits in un raggio di 30Km.

Ciò significa che 4 nodi possono fornire una copertura di 900 Kmq (griglia di 30Km x di 30Km).

Un'esempio per capire un po' la cosa:

Nel caso dell'Irlanda, un isola, la superfice del territorio è di 84.288 Kmq (32.544 miglia quadrate). La lunghezza maggiore dell'Irlanda è di 485 chilometri (302 miglia) ed è di 304 chilometri (189 miglia) la relativa larghezza maggiore.

Per fornire una singola rete di base di 70Mbit per l'Irlanda, sono necessarii 94 routers per un costo di circa £47,000.

Per equipaggiare una dorsale della rete con 142 linee di comunicazione a 10Gbit sarebbero necessari 13.429 routers per un costo complessivo di £6,714,786 (costo unitario £500).

L'Irlanda ha circa 4.5 milione residenti, che significa circa £1.50 per cittadino (procapite) per l'aquisto senza alcuna restrizione e limite.

2 milione di abbonati che pagano £1 alla settimana genererebbero £104.000.000 in un anno.

Ciò consentirebbe un'ossatura della rete di 154Gbits (142 linee a 154Gbit) capace efficacemente di trasportare, con un carico di traffico del 100%, un rendimento 710Kbits (oltre il doppio più velocemente del BT a banda larga) a ciascuno dei 2 milioni di connessioni di accesso Internet/rete.

E l'acquisto può anche essere fatto ogni anno in una sorta di investimento continuativo!

Dopo 5 anni ci sarebbero 770Gbits che forniscono, con un carico di traffico del 100%, il minimo garantito di 3.55Mbit di velocità di connessione.

McCarron continua a dipingere uno scenario troppo-bello-per-essere-vero riguardo alla cascata di benefici in termini di occupazione potenziale e guadagni finanziari supplementari che potrebbero essere ottenuti seguendo questo metodo rivoluzionario delle comunicazioni telefoniche sia nel settore business che in quello privato/residenziale.

Indipendentemente dalla quantità di buona fede contenuta in quest'articolo, è fuor di dubbio che sia tempo di cominciare ad osservare più seriamente queste opzioni ed iniziare ad accumulare ed aggregare risorse e menti che faciliterebbero la diffusione, l'uso e l'adozione di queste tecnologie a favore di tutti.

Fonte varie datate Dicembre 2003
(Noi in Italia si pensava al digitale terrestre ed all'UMTS)
Iscritto precedentemente
Post n.: 71
Basta con le fatture del telefono: Possiamo avere la NOSTRA linea telefonica ora!

Questa è una informazione rivoluzionaria. E adesso agganciate la cintura di sicurezza.

a) dai $3 ai $5 a settimana

b) nessuna fattura del telefono

c) Internet gratis con accesso dedicato a 710Kbit di

d) video conferenza gratis

e) telefonate cellulari gratis

f) messaggeria istantanea gratis

g) SMS gratis, MMS gratis,

h) e molto di più.


corrisponde in pieno alla mia petizione sul wimax. Infatti lo standard 802.16 è quello del wimax che lo stato vuole vendere agli speculatori e alle compagnie telefoniche in primis (che non daranno nulla di queste cose perché sono in conflitto d'interessi).

La petizione http://www.petitionon...­ chiede invece che la rete sia costruita e gestita senza scopo di lucro al massimo delle sue funzionalità tecniche, con solo i costi di impianto e gestione a carico dei cittadini. Senza i costi d'asta (che sono tasse occulte), senza rendite medioevali (che sono quelle che farebbero gli speculatori) senza conflitti d'interesse delle compagnie telefoniche (che ucciderebbero la tecnologia pur di non fare concorrenza ai costi cellulari ed ai costi dell'adsl).


la petizione appoggiata da Beppe, pur utile perché ha sollevato il problema prima sconosciuto, non lo risolve perché non chiede di eliminare i costi d'asta (che pagheremmo comunque noi), non chiede di evitare lo scopo di lucro (permesso per 2/3), non chiede di vietare la partecipazione delle compagnie telefoniche (in conflitto d'interessi e che avrebbero da 1/3 a 2/3 del sistema)

Per questo v'invito a firmare http://www.petitionon...­ e a passare parola in tutta italia! sono convinto che sia la soluzione migliore per ottenere i maggiori benefici della tecnologia!!
Antonello I.
Λεωνίδας
Ischia, NA
Post n.: 246
CIAO STEFANO,

HAI PENSATO A MYSPACE.IT?wink

CIAO.

ANTONELLO
wink
Antonello I.
Λεωνίδας
Ischia, NA
Post n.: 249
HO INVIATO L'ARTICOLO A DOMENICO DI MEGLIO DEL GOLFO CHE DISPONIBILE COME SEMPRE E SENSIBILE ALL'ARGOMENTO MI HA DETTO CHE LO PUBBLICHERA'.smile

GRAZIE "IL GOLFO".laughing

CIAO.

ANTONELLO
wink
Iscritto precedentemente
Post n.: 72
CIAO STEFANO,

HAI PENSATO A MYSPACE.IT?wink

CIAO.

ANTONELLO
wink

Ho pubblicato su moltissimi forum e blog, se fai una ricerca google si vede!

non ho un account myspace e credo che crearne uno ora non sarebbe molto visibile

me ne sono accorto creando un blog apposito su splinder, che non ho il tempo per diffondere visto che diffondo direttamente la petizione.

Ma invito chiunque abbia uno spazio web, anche myspace, a diffondere il messaggio magari facendo copia e incolla del mio primo post in argomento o di questo:

RAI Anno Zero: http://www.forum.rai....­
Iscritto precedentemente
Post n.: 80
TRA UNA SETTIMANA SARA' TROPPO TARDI

'Nella prossima settimana verra' bandita la gara per l'assegnazione delle licenze sul Wimax'. Lo ha reso noto il sottosegretario Vimercati (fonte: http://www.studiocele...­ )

ciò significa che (salvo rinvii dell'ultima ora) c'è una settimana per far sentire la propria voce!!

Firmate la petizione.

Scrivete ai vostri amici.

Scrivete al ministro delle comunicazioni Paolo Gentiloni ( http://www.paologenti...­ ) ed al sottosegretario Vimercati (email luigi.vimercati@comunicazioni.it ) per comunicare il vostro dissenso ad una svendita che:

non garantisce la concorrenza nel wimax
crea oligopoli e conflitti d'interesse
non fissa regole per lo sviluppo del wimax mobile
non fissa regole per vere tariffe flat senza limitazioni di mega scaricabili
non garantisce l'uso del VOIP
costerà cara ai cittadini che pagheranno oltre ai costi d'impianto e gestione delle reti, anche i costi d'asta solo anticipati dagli aggiudicatari, pedaggi medioevali agli aggiudicatari e vedranno compromesso lo sviluppo della tecnologia!

tra poco non ci sarà più nulla da fare
Antonello I.
Λεωνίδας
Ischia, NA
Post n.: 275
CIAO RAGAZZI,
SUGGERIREI DI INVIARE QUESTA LETTERA (adattamento di quella inviata alla Moratti dal meetup di Milano) MA NON SOLO A GENTILONI ANCHE A QUESTI ALTRI DUE MINISTRI (ed in copia ai relativi segretari) CHE CON GENTILONI FORMANO IL COMITATO PER LA BANDA LARGA, ISTITUITO DAL GOVERNO.

IO L'HO GIA' FATTO. FATELO ANCHE VOI.

I RECAPITI SONO:

- Gentiloni: <paolo.gentiloni @comunicazioni.it> - <WebForm> - <sottosegretario Vimercati (email luigi.vimercati @comunicazioni.it )> - <urpcom @comunicazioni.it> - <info @comitatobandalarga.it>
(qui ci sono i contatti per le sedi territoriali più vicine a te)

- Lanzillotta: <affariregionali @palazzochigi.it> - <segr.affariregionali @palazzochigi.it> - <Segretario particolare: Paola Immi tel. 06 67 79 64 44 / e-mail: p.immi @governo.it> - <Consigliere per l?innovazione Francesco SORO tel. 06 67 79 40 56 / e-mail: f.soro @palazzochigi.it>

- Nicolais: <Ministro per le Riforme e le Innovazioni nella P.A. Luigi Nicolais Corso Vittorio Emanuele, 116 - 00186 Roma tel. +390668991 > - <Capo del Dipartimento Innovazioni e Tecnologie: Cons. Ciro Esposito Tel: 06.84563427 - 06.84563428 Fax: 06.845633> - <Ufficio II ? Studi e progetti per l?innovazione digitale - Coordinatore: Ing. Paolo Donzelli / Corso Vittorio Emanuele, 116 - 00186 Roma>

- Antonio Di Pietro: <Ministro delle Infrastrutture Di Pietro / e-mail: antoniodipietro @antoniodipietro.com ed al

- Pier Luigi Bersani: <Ministro per lo Sviluppo Economico c/o Capo Segreteria del Ministro, Sig.ra Zoia Veronesi e Capo Segreteria Tecnica, On.le Franco Raffaldini Tel. +39.06.420.434.000 Fax: +39.06.47.88.7964 / E-mail: segreteria.ministro @attivitaproduttive.gov.it>

N.B.: Le email che ho segnalate vanno scritte senza spazi e separazioni; gli spazi vengono automaticamente inseriti sul forum del meetup per evitare spam

UN' UNICA E-MAIL PUO' AVERE PIU' DESTINATARI, QUINDI L'IMPEGNO E' DAVVERO POCO! IN OGGETTO POTETE SCRIVERE GARA D'ASTA PER LA TECNOLOGIA WIMAX O QUELLO CHE VOLETE.

Naturalmente si possono contattare altre personalità (da Prodi ai presidenti di Camera e Senato a singoli parlamentari), per far sentire la propria voce, il proprio dissenso e la necessità di una discussione su problemi che sono stati finora gestiti nel più totale silenzio ... il tempo stringe!

Da notare come, tra tutti, il sito istituzionale del ministero dell'innovazione nella PA, sia contattabile solo attraverso gli obsoleti mezzi quali il servizio postale e/o in qualche caso fax. Innovazione eh? ...... Ve la darei io l'innovazione!!!

angry
Da notare come il sito istituzionale del ministero dell'innovazione nella PA, sia contattabile solo attraverso gli obsoleti mezzi quali il servizio postale e/o in qualche caso fax. Innovazione eh? ...... Ve la darei io l'innovazione!!!

--------------------------------------­----------------------------------------­----------
LETTERA DA INVIARE VIA E-MAIL O FAX OPPURE SERVIZIO POSTALE
--------------------------------------­----------------------------------------­----------

Al Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni,

e p/c

ai Ministri
degli Affari Regionali e delle Autonomie Locali, Linda Lanzillotta,
delle Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Luigi Nicolais

**************************************­****************************************­*****
In linea con gli obiettivi del Governo da lei chiariti (comunicato ANSA di giovedì 22 marzo 2007) di "garantire il diritto di accesso ai servizi della banda larga come diritto universale, cioe' a disposizione della totalità della popolazione", la tecnologia WiMax attualmente è un insostituibile strumento che potrà innovare il nostro sistema economico e far progredire di pari passo quello democratico e civile del Paese.

Il Wi-Max è tra le tecnologie più accreditate per superare il 'digital divide', permetterebbe cioè anche ai residenti non coperti dalla banda larga di accedere pienamente ai servizi internet, con un'effettiva tutela del diritto di espressione del pensiero (art.21 Cost.), nonché allo sviluppo del commercio telematico (democrazia dell'informazione).

Il Wi-Max è una tecnologia di connessione 'senza fili' protagonista di questo decennio che consente la trasmissione di canali televisivi, oltre che di dati e di connessioni telefoniche via etere richiedendo investimenti limitati. Infatti, un'unica stazione trasmittente può supportare almeno 40 aziende o 70 abitazioni.

Presto saranno aperte le aste per l'assegnazione dei diritti d'uso delle frequenze Wi-Max.
Contrariamente all'interesse dei cittadini e di una sana concorrenza c'è il serio pericolo che questa tecnologia sia compromessa dalla creazione di rendite di posizione di stampo medioevale. In particolare c'è il rischio che gli attuali operatori telefonici si aggiudichino, in tutto o in parte, le licenze e ricreino l'oligopolio sulle infrastrutture, tipico del loro attuale modello organizzativo.

I rischi della creazione di rendite sono alti, quand'anche si consentisse a soggetti diversi dalle compagnie telefoniche, e aventi scopo di lucro, di aggiudicarsi le licenze con il proposito di realizzare profitto sul semplice traffico. Inoltre, i costi di licenza si tradurrebbero in una specie di tassazione privata ed indiretta, scaricata interamente sui consumatori.

Restando in linea con gli obiettivi del Governo tramite lei espressi, l'accesso alla rete è un diritto di cittadinanza, un bene comune, un servizio pubblico essenziale e per questi motivi la invitiamo a riconsiderare ulteriormente la questione, poichè riteniamo che le future reti Wi-Max debbano essere gestite da soggetti pubblici o da privati ed in entrembe i casi senza scopo di lucro e sottoposti al controllo pubblico mediante Authority. Le frequenze dovrebbero essere LIBERE non soggette ad aste (che sono delle mere tasse occulte), non affidate neppure parzialmente alle compagnie telefoniche né a soggetti con scopo di lucro (che creerebbero inaccettabili ed anacronistiche rendite di posizione).

Il finanziamento dell'infrastruttura potrà prevedere un limitato canone. Gli utenti, infatti, anche se fosse fissato un canone a parziale copertura dei costi, non dovrebbero sobbarcarsi con esso anche gli oneri per ottenere le licenze sulle frequenze ed i "profitti di posizione" dell'aggiudicatario ma soltanto concorrere al pagamento dell'infrastruttura e dei suoi costi di gestione.

La Gestione nei singoli Comuni è sicuramente ipotesi di conquista democratica e di civiltà: Il valore morale di una partecipazione dei Comuni è notevole.

A lei sig. Ministro chiediamo di sostenere innanzi al Governo che il WiMax, una tecnologia d'avanguardia per la produzione di servizi accessibili al cittadino, servizi di pubblica utilità, non cada in mano ai soliti gruppi di affaristi, che ne renderebbe l'accesso troppo costoso per i cittadini.

Sicuri che l'importanza della questione sia chiara a tutti, La ringraziamo anticipatamente per l'attenzione che vorrà prestare

Cordiali saluti

Firma
Iscritto precedentemente
Post n.: 86
Condivido l'idea della lettera!!
Bisognerebbe diffonderla anche in altri meetup

oltre ai ministri Gentiloni, Lanzillotta e Nicolais credo che potrebbe essere utile inviarla al Ministro delle Infrastrutture Di Pietro ( antoniodipietro@antoniodipietro.com ) ed al Ministro per lo Sviluppo Economico Bersani (ci ho provato varie volte, ma non sono stato capace di individuare un'email che funzioni quella della sua segreteria è segreteria.ministro@attivitaproduttive.g­ov.it quello dell'ufficio stampa veronica.marino@attivitaproduttive.gov.i­t )

un'unica email può avere più destinatari, quindi l'impegno è davvero poco!

naturalmente si possono contattare altre personalità (da Prodi ai presidenti di Camera e Senato a singoli parlamentari), per far sentire la propria voce, il proprio dissenso e la necessità di una discussione su problemi che sono stati finora gestiti nel più totale silenzio...

il tempo stringe!

n.b. le email che ho segnalato vanno scritte senza spazi e separazioni. gli spazi vengono automaticamente inseriti sul forum del meetup per evitare spam
Antonello I.
Λεωνίδας
Ischia, NA
Post n.: 309
LA LETTERA E' STATA DIFFUSA IN ALTRI MEETUPS QUEST'OGGI.

PURTROPPO NON HO AVUTO MODO DI FARLO PRIMA.

IN OGNI CASOP L'HO INSERITA ANCHE NELLA SEZIONE FILES IN VERSIONE DOC.

SCARICATELA QUI­.

SERVE PER INVIARE IL FAX OLTRE CHE PER INVIARE LE E-MAILS.

CIAO.

ANTONELLO IACONO
wink
Iscritto precedentemente
Post n.: 87
Ben fatto Antonello!

speriamo bene!!
Powered by mvnForum

La gente in questo
Meetup appartiene anche a:

Iscriviti

Iscritti a Meetup, Entrate

Cliccando "Iscriviti" o "Iscriviti usando Facebook", confermi di accettare i nostri Termini di Servizio & Politica di Privacy