Bacheca messaggi Meetup Isola d'Ischia Meetup Isola d'Ischia › Ufficio Stampa e Comunicati

Ufficio Stampa e Comunicati

della
user 6593998
Ischia, NA
Post n.: 287
ecco il video da allegare al comunicato che adesso stilerà Mario

spero piaccia a tutti wink

tongue
Mario G.
user 3721573
Ischia, NA
Post n.: 1.253
Proposta di post per il Blog

Cava Libre

Il linguaggio politico e la partecipazione sociale stanno sperimentando nuovi modelli di comunicazione, che sappiano sottrarre al grigiume maleodorante e politicante dei soliti palinsesti, una forma innovativa di intrattenimento e di diffusione delle iniziative.
Domenica 23 maggio la Spiaggia di Cava dell’Isola, con l’aiuto di una giornata spettacolare, peccato non si potesse dire altrettanto di un mare oramai fisiologicamente maculato dalla solita schiumetta, è stato il teatro di un evento che non ha precedenti sull’Isola.

Un “tuffo per la legalità” rappresenta il primo flash mob (mobilitazione flash improvvisata con i presenti e portatrice di un preciso messaggio) sull’Isola d’Ischia. Tutta la spiaggia si è mobilitata in un tuffo sincrono che ha visto la partecipazione di tutti. I primi coraggiosi, i secondi prima diffidenti e poi incuriositi e coinvolti, gli ultimi praticamente calamitati da una mobilitazione di tutta la spiaggia. Uno Spettacolo!
A tutti è stata data la possibilità di sottoscrivere una petizione, rivolta in primis alle Amministrazioni Locali, ma per conoscenza anche ad Enti superiori come la magistratura e la soprintendenza, affinché rendano pubblicamente ed ufficialmente chiara la situazione amministrativa e giudiziaria dei manufatti che, come una tenaglia, stanno stritolando la spiaggia in una morsa di cemento. Il tutto nel giro di pochi anni, come dimostrato dalle foto satellitari oramai note.

La raccolta di firme di Cava dell’Isola è la dimostrazione concreta e documentata di un desiderio civico che si traduce non solo nella richiesta di tutela dell’Arenile come Spazio Libero e sottratto alle logiche commerciali che vedono la gestione delle spiagge esclusivamente come fonte di introito, tramite la concessione a privati. Ma anche l’esigenza di una partecipazione cittadina alla vita amministrativa di un Paese, che vede insensatamente, metro dopo metro, regalare al cemento tratti di verde prezioso, che è la fonte principale di attrazione turistica dell’Isola.

Speriamo vivamente che qualche Consigliere Comunale foriano si faccia carico di questa causa, portando con insistenza tale questione nel Consiglio, affinché vi sia una chiara informazione e gestione di un caso emblematico: costruzioni erette al di fuori di qualsivoglia regime condoni stico, in grandissima percentuale destinate a fini non abitativo-residenziali e a forte rischio idrogeologico.
Se così non fosse, ci muoveremo come cittadini, attivando tutte le procedure che consentano la giusta tutela di un interesse pubblico e legittimo, che si indirizza alla preservazione del territorio e dell’ambiente e che salvi Cava dell’Isola da una privatizzazione che è il prossimo passo più scontato e naturale di una cementificazione selvaggia che ha interessato violentemente tutta l’area.


Iscritto precedentemente
Post n.: 37
quoto 2000000% bella mario ma allor sai pure scrivere? ma si nu guaglion r'or
dove come e quando uscire, io direi in primis nostro blog e ischiablog in contemporanea
e diffusione virale su internet, i giornali vengono da soli tanto le notizie oramai le prendono anche loro da Internet

Donato M.
Staff_M5S_Ischia
Ischia, NA
Post n.: 225
pubblicato ovunque! wink
della
user 6593998
Ischia, NA
Post n.: 288
Speriamo vivamente che qualche Consigliere Comunale foriano si faccia carico di questa causa, portando con insistenza tale questione nel Consiglio, affinché vi sia una chiara informazione e gestione di un caso emblematico: costruzioni erette al di fuori di qualsivoglia regime condoni stico, in grandissima percentuale destinate a fini non abitativo-residenziali e a forte rischio idrogeologico.
Se così non fosse, ci muoveremo come cittadini, attivando tutte le procedure che consentano la giusta tutela di un interesse pubblico e legittimo, che si indirizza alla preservazione del territorio e dell’ambiente e che salvi Cava dell’Isola da una privatizzazione che è il prossimo passo più scontato e naturale di una cementificazione selvaggia che ha interessato violentemente tutta l’area.
devilish
Iscritto precedentemente
Post n.: 42
La perversione del potere nel sovvertire le parole

Dizionario per i tempi moderni: Protezione Civile; Guardia Forestale; Area Marina Protetta

Analizzare queste tre espressioni alla luce degli avvenimenti che hanno visto l'isola protagonista negli ultimi tempi, squarciando il velo dell'illusione sui reali interessi e intralazzi che nascondono, fa tremare le vene nei polsi.
Tanto è evidente e aggiacchiante l'ipocrisia o peggio il bieco calcolo che non disdegna di utlizzare, per scopi tutt'altro che benefici, dei termini, che dovrebbero ispirare in chinque un senso di protezione, cura e attenzione nei riguardi delle persone e del loro ambiente: i borghi, il bosco, il mare.

Come diceva Tacito circa duemila anni fa "La loro brama di potere aspira a possedere in pari misura ricchezza e miseria. La loro sete di devastazione andrà a setacciare anche il mare una volta esaurite le terre da conquistare.
Rubano, massacrano, distruggono e dove fanno il deserto dicono che è la pace".

Queste parole risultano attualissime, basti pensare al disastro della piattaforma petrolifera al largo della Luisiana, dove nel tempo in cui state leggendo questo articolo, un altro centinaio di migliaia di litri di petrolio si sta riversando nel mare, con effetti globali tuttora non prevedibili; o alle moltissime "operazioni di pace" in corso che fanno centinaia di vittime tra i civili ogni sacrosanto giorno. Bambini, vecchi, donne; o ancora alla tracotanza delle multinazionali e delle istituzioni finanziarie che pur di arricchirsi generano miseria e schiavitù per la quasi totalità della popolazione mondiale, comandando i governi di attuare tagli e riduzioni dell' indispensabile per le fasce più deboli, spingendoli verso il baratro della miseria della malattia, della disperazione.

Ma torniamo al dizionario di casa nostra:

Protezione Civile: pare che l'astio e lo sprezzo espressi in più occasioni da quell'indefinibile personaggio che risponde al nome di Gonzo BertoLadro nei confronti di Ischia con i vari colpi bassi rifilatici in occasione della alluvione di Casamicciola e del famoso "colpo in canna" risalga al post frana di monte Lavezzi.
L' Appropriazione Incivile sollecitava e rimproverava l'unità di intervento locale di non aver effetuato la messa in sicurezza della collina senza però nel frattempo fornire i necessari finanziamenti richiesti.
Pare che qualche giovane tecnico e amminstratore isolano, esasperato dai rimproveri, abbiano avuto l'ardire di denunciare le inadempienze di questo Ente Inutile e Costoso che somiglia sempre più alla grotta dei 40 ladroni di Alì Babà. Da allora Grullo Ripassato, non perde occasione per togliersi sassolini dalle scarpe.
A Mr. Catastrofe Indecente possiamo solo augurare di cuore: Và Fanciulo una frana ti sommergera!

Guardia Forestale: del Villaggio Vacanze della Deforestale si è già detto molto. Incredibile, inammissibile, inpensabile. Distruggere ancora boschi, tagliare alberi secolari, rosicchiare un pezzo di collina e rimpiazzarlo con una colata di cemento. Quando lo racconto all'estero non mi credono, pensano sia l'ennesima barzelletta inventata dagli italiani su se stessi per rendersi, chissà poi perchè, ridicoli agli occhi del mondo. Come quando racconto che abbiamo decine e decine di condannati per mafia tra Deputati, senatori e Ministri, che scrivono le leggi per "contrastare" il crimine, come la atualissima legge bavaglio a tutela della Privacy di Mafiosi, politici corrotti e, grazie ad un emendamento criptico dell'ultim'ora, anche dei pedofili colti in flagranza di reato (mentre si abbottonano la patta per capirci).
Ma cosa Guarda questa Forestale visto che ogni estate puntuale come le tasse scoppiano decine di incendi boschivi sull'isola di cui il 90% probabilmente dolosi? Era forse proprio in previsione dei lunghi periodi di inattività che si stavano facendo la sauna e la piscina, per non annoiarsi troppo tra uno stipendio e un altro?
All'onnipresente Ferrandino, coinvolto in pieno in questo pasticciaccio indegno di un sindaco giardinetto, possiamo solo dire: Hai abbattuto i pini? subito dopo toccherà a Le Querce!

Area Marina Protetta: AMP l'acronimo si presta a molte interpretazioni, ma A Murtadella 'mmiez o Pane, mi sembra quella più adatta. Si perchè di pane e mortadella si tratta, non di proteggere l'ambiente marino, vero Capitale di quest'isola e tesoro da proteggere per le innumerevoli ricchezze dirette e indirette che ci regala indifferente alla nostra ingratitudine. Si tratta di racimolare pochi spiccioli, giusto quelli necessari a pagare qualche stipendiuccio e mettere un'altro corpo para-militare a pattugliare il mare, che diventa un privilegio, un bene a pagamento per chi può permetterselo o per compari, comparielli e "comparati".
Di campi boe neanche l'ombra, quindi si continuerà ad ormeggiare tutti alla san-façon (sguaiati), basta pagare. Pescatori e Yacht di passaggio, ignari delle decisioni e regolamenti, le vittime sacrificali di pesanti verbali che ingrasseranno le casse dello stato per finanziare chissà quale ennesimo disastro. Al dimissionario direttore dell AMP, A li Mortacci de Pippo, come direbbero a Roma, mi sento di dire che non si è dimostrato all'altezza del cognome che porta. Spero che la sua Strada lo porti lontano da quest'isola dove non sarà ricordato come un paladino dell'ambiente ma come un burattino dell'omonimo ministero.

Questo nuovissimo dizionario di primo soccorso vuole essere un piccolo antidoto contro la menzogna imperante.
Per combattere la perversione del potere nel sovvertire le parole, non ci resta che sovvertire con le parole (e con i fatti!) la perversione del potere!
Nelle prossime puntate esamineremo altre "perle" come: Ecoballe; Termovalorizzatori; Crescita economica; Federalismo fiscale. Siete tutti invitati a partecipare alla compilazione di questo piccolo dizionario enciclopedico del Fietaliano l'italiano che puzza di imbroglio.

La verità ci renderà LIBERI. Liberiamo la verità!

Luca Savino

Andrea D.
Aboliamoli.eu
Forio, NA
Post n.: 2.926
La perversione del potere nel sovvertire le parole

Dizionario per i tempi moderni: Protezione Civile; Guardia Forestale; Area Marina Protetta

Analizzare queste tre espressioni alla luce degli avvenimenti che hanno visto l'isola protagonista negli ultimi tempi, squarciando il velo dell'illusione sui reali interessi e intralazzi che nascondono, fa tremare le vene nei polsi.
Tanto è evidente e aggiacchiante l'ipocrisia o peggio il bieco calcolo che non disdegna di utlizzare, per scopi tutt'altro che benefici, dei termini, che dovrebbero ispirare in chinque un senso di protezione, cura e attenzione nei riguardi delle persone e del loro ambiente: i borghi, il bosco, il mare.

Come diceva Tacito circa duemila anni fa "La loro brama di potere aspira a possedere in pari misura ricchezza e miseria. La loro sete di devastazione andrà a setacciare anche il mare una volta esaurite le terre da conquistare.
Rubano, massacrano, distruggono e dove fanno il deserto dicono che è la pace".

Queste parole risultano attualissime, basti pensare al disastro della piattaforma petrolifera al largo della Luisiana, dove nel tempo in cui state leggendo questo articolo, un altro centinaio di migliaia di litri di petrolio si sta riversando nel mare, con effetti globali tuttora non prevedibili; o alle moltissime "operazioni di pace" in corso che fanno centinaia di vittime tra i civili ogni sacrosanto giorno. Bambini, vecchi, donne; o ancora alla tracotanza delle multinazionali e delle istituzioni finanziarie che pur di arricchirsi generano miseria e schiavitù per la quasi totalità della popolazione mondiale, comandando i governi di attuare tagli e riduzioni dell' indispensabile per le fasce più deboli, spingendoli verso il baratro della miseria della malattia, della disperazione.

Ma torniamo al dizionario di casa nostra:

Protezione Civile: pare che l'astio e lo sprezzo espressi in più occasioni da quell'indefinibile personaggio che risponde al nome di Gonzo BertoLadro nei confronti di Ischia con i vari colpi bassi rifilatici in occasione della alluvione di Casamicciola e del famoso "colpo in canna" risalga al post frana di monte Lavezzi.
L' Appropriazione Incivile sollecitava e rimproverava l'unità di intervento locale di non aver effetuato la messa in sicurezza della collina senza però nel frattempo fornire i necessari finanziamenti richiesti.
Pare che qualche giovane tecnico e amminstratore isolano, esasperato dai rimproveri, abbiano avuto l'ardire di denunciare le inadempienze di questo Ente Inutile e Costoso che somiglia sempre più alla grotta dei 40 ladroni di Alì Babà. Da allora Grullo Ripassato, non perde occasione per togliersi sassolini dalle scarpe.
A Mr. Catastrofe Indecente possiamo solo augurare di cuore: Và Fanciulo una frana ti sommergera!

Guardia Forestale: del Villaggio Vacanze della Deforestale si è già detto molto. Incredibile, inammissibile, inpensabile. Distruggere ancora boschi, tagliare alberi secolari, rosicchiare un pezzo di collina e rimpiazzarlo con una colata di cemento. Quando lo racconto all'estero non mi credono, pensano sia l'ennesima barzelletta inventata dagli italiani su se stessi per rendersi, chissà poi perchè, ridicoli agli occhi del mondo. Come quando racconto che abbiamo decine e decine di condannati per mafia tra Deputati, senatori e Ministri, che scrivono le leggi per "contrastare" il crimine, come la atualissima legge bavaglio a tutela della Privacy di Mafiosi, politici corrotti e, grazie ad un emendamento criptico dell'ultim'ora, anche dei pedofili colti in flagranza di reato (mentre si abbottonano la patta per capirci).
Ma cosa Guarda questa Forestale visto che ogni estate puntuale come le tasse scoppiano decine di incendi boschivi sull'isola di cui il 90% probabilmente dolosi? Era forse proprio in previsione dei lunghi periodi di inattività che si stavano facendo la sauna e la piscina, per non annoiarsi troppo tra uno stipendio e un altro?
All'onnipresente Ferrandino, coinvolto in pieno in questo pasticciaccio indegno di un sindaco giardinetto, possiamo solo dire: Hai abbattuto i pini? subito dopo toccherà a Le Querce!

Area Marina Protetta: AMP l'acronimo si presta a molte interpretazioni, ma A Murtadella 'mmiez o Pane, mi sembra quella più adatta. Si perchè di pane e mortadella si tratta, non di proteggere l'ambiente marino, vero Capitale di quest'isola e tesoro da proteggere per le innumerevoli ricchezze dirette e indirette che ci regala indifferente alla nostra ingratitudine. Si tratta di racimolare pochi spiccioli, giusto quelli necessari a pagare qualche stipendiuccio e mettere un'altro corpo para-militare a pattugliare il mare, che diventa un privilegio, un bene a pagamento per chi può permetterselo o per compari, comparielli e "comparati".
Di campi boe neanche l'ombra, quindi si continuerà ad ormeggiare tutti alla san-façon (sguaiati), basta pagare. Pescatori e Yacht di passaggio, ignari delle decisioni e regolamenti, le vittime sacrificali di pesanti verbali che ingrasseranno le casse dello stato per finanziare chissà quale ennesimo disastro. Al dimissionario direttore dell AMP, A li Mortacci de Pippo, come direbbero a Roma, mi sento di dire che non si è dimostrato all'altezza del cognome che porta. Spero che la sua Strada lo porti lontano da quest'isola dove non sarà ricordato come un paladino dell'ambiente ma come un burattino dell'omonimo ministero.

Questo nuovissimo dizionario di primo soccorso vuole essere un piccolo antidoto contro la menzogna imperante.
Per combattere la perversione del potere nel sovvertire le parole, non ci resta che sovvertire con le parole (e con i fatti!) la perversione del potere!
Nelle prossime puntate esamineremo altre "perle" come: Ecoballe; Termovalorizzatori; Crescita economica; Federalismo fiscale. Siete tutti invitati a partecipare alla compilazione di questo piccolo dizionario enciclopedico del Fietaliano l'italiano che puzza di imbroglio.

La verità ci renderà LIBERI. Liberiamo la verità!

Luca Savino


MI-TI-CO biggrin
Iscritto precedentemente
Post n.: 43
,Riccardo Sepe Visconti8 giugno 2010 alle ore 5.55
Asunto: in risposta (ma non solo) ad un tuo intervento su Ischia Blog
Vedi Luca, se solo leggessi qualche pagina de I BRAVI MAESTRI prima di criticarlo ti renderesti conto della enorme sciocchezza che hai detto: appena nell’ultimo numero, uscito pochi giorni prima delle elezioni regionali, in prima pagina c’era un fondo a mia firma che si intitolava “PERCHE’ NON ANDRO’ A VOTARE” ( http://www.facebook.c...­ ). A titolo puramente esemplificativo ti cito la chiosa :
“Se poi penso che, mentre la gente semplice è costretta a tirare la cinghia e ad arrangiarsi con mille sacrifici, coloro i quali si candidano hanno la possibilità di comprare alberghi, case, yachts, supermercati, allora arrivo a credere che c’è qualcosa che non va e mi rifiuto di essere così stupido da dare il mio voto a chi non potrà far altro che sfruttare una situazione di potere per accumulare altro potere. Non è questa la Politica in cui credo e non sono questi gli Amministratori a cui posso accordare fiducia. Ne sono rammaricato ma è così!”

Come vedi, sempre che tu non voglia negare anche questa evidenza, non faccio l’addetto stampa alla persona per la quale Tu- e non io! – un tempo hai prestato la tua opera. Lavorare per De Siano, comunque, pur non avendolo scelto, non solo non mi sembra un delitto (del quale, quindi, non ti accuso) ma mi sembra una cosa normalissima. A questo proposito, a differenza di te che vomiti insulti su me, pur non conoscendo nulla del mio lavoro, desidero dirti che per quanto tu mi sia antipatico, discernendo il giudizio umano da quello professionale, ravviso in te buone se non ottime capacità professionali, la qual cosa mi ha permesso appena due giorni fa, di porre in evidenza agli amministratori casamicciolesi (e nella fattispecie all’attenzione del presidente del consiglio comunale Leonardo Miragliuolo e dell’assessore Antonio Conte) il TUO NOME quale possibile candidato a coordinare i lavori della banchina dei Mega Yachts. Ho raccontato loro di saperti bravo e creativo nel tuo lavoro, professionale e “faticatore”! Questo è ciò che io ho fatto a proposito di te. Fottendomene perdutamente di quanto vai in giro a scrivere contro di me. Ora se vorrai prendere contatto con il presidente Miragliuolo o l’assessore Conte, potrai farlo scavalcandomi tranquillamente, oppure, se vorrai usarmi la cortesia di avvisarmi, potremo tranquillamente fissare un appuntamento di concerto. Spero di non dover più leggere altre castronerie che mi riguardino e spero, sinceramente, nell’interesse di Casamicciola che tu possa trovare vantaggiose le proposte di questi signori e che loro si convincano che tu sei la persona giusta.
Saluti. RSV
(p.s il mio cel è facile procurarselo)

Iscritto precedentemente
Post n.: 44

Riporto questa risposta che mi è arrivata in "privato" via facebook ad un dibattito "Pubblico!" che si stava svolgendo su ischiablog, dove mi sembra opportuno ritornare.
Voglio darti una possibilità, Rinaldo Serpe fai-conti, una possibilità di essere una volta nella vita utile a qualcosa.

Risposta:
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH mi fate ridere tu e la tua valletta, nel senso del vassallaggio e non di mike buongiorno, con i vostri tentativi insipidi di mistificazione della realtà.

In primis "IO NON ESISTO" in quanto non sono mai stato su ISCHIACITY, (nemmeno nelle fotine di gruppo in terza di copertina), non recitava così la pubblicità a pagina due della più pomposa e inutile rivista mai pubblicata sull'isola d'ischia? "Politici e VIP siete avvistati, se non siete su ISCHIACITY, non esistete!"lo slogan originale(?!) a commento di una foto di inaudita violenza, un uomo che strappa via la sua stessa faccia come in un manifesto. Uà, ma chi sì, Al Cafone?

Semplicemente leggendo questa pubblicità ho capito immediatamente chi eri. Poi ho avuto la conferma quando a tutti i costi pretendevi di vendermi copie della tua preziosa rivista di promozione dell'isola, solo in lingua italiana e distribuita esclusivamente sull'isola, ai miei clienti INTERNAZIONALI che come minimo parlano inglese. Penso che in quel momento ti sono diventato antipatico, quando mi sono rifiutato di comprarle, perchè inutili, ad una reale promozione dell'isola.

Ho seguito poi la lunga saga dei sindaci-gelato, da leccare per bene, i quali in cambio delle belle foto e dei profili accattivanti ti compravano copie e paginate di pubblicità per i marina, o altre aziende PUBBLICHE, inutili, perchè non visibili fuori dall'isola dove si suppone risiedano i clienti dei marina o i turisti in genere.

Ma la conferma definitiva, qualora ce ne fosse stato bisogno l'ho avuta quando un giovane isolano, con tesi di laurea sulla portualità turistica di Ischia, (uno dei tuoi tanti, delusi, collaboratori) ti presenta un reportage sui porti turistici e tu gli chiedi di modificarlo perchè parlava troppo bene di Heaven's quay e poco del "pezzotto" di malaffare partorito dal grande mago della politica, che la tua sodale si è affrettata a difendere (senza essere interpellata) nel primo post al mio articolo.

I latini dicevano, e tu che hai fatto le scuole dai preti dovresti saperlo bene, "escusatio non petita, accusatio manifesta".

Passando all'altra sponda, l'altro pilastro del "sistema" ischia, mi sembra invece di ricordare un articolo in prima pagina proprio sotto le elezioni in cui parlavi di grandi condottieri e truppe corazzate alla bravehart, adesso ti nascondi dietro il non voto? Riccardinoo nz nz! non sei riuscito a dire manco una parola, in campagna elettorale, sul Movimento 5 stelle, e dopo, visti i risultati ottenuti, hai dovuto per forza chiedere un intervista, salvo poi staccare il registratore e annulare il tutto, appena si accenna a possibili brogli, (di cui già parlavano da giorni pericolosi fogli sovversivi come il roma e il mattino). alla faccia del giornalettismo!
Come diceva il grandissimo Totò" ma mi faccia il piacere".

E non cercare anche tu di callunniarmi, associandomi a questo o a quello, la mia vita è un libro aperto e i miei atti (giudiziari) conseguenti. Ti do un consiglio puoi dire che sono pazzo, drogato, alcolizzato, miscredente, senzapatria, senzadio. Accodati al coro che è meglio, eviti di stonare da solo. E scusami se non ho letto i bravi maestri fino in fondo, ma d'altronde ma chi c...o lo legge questo "Foglio" inutile, e il riferimento a Giuliano Ferrara, non è casuale.

Ti ringrazio vivamente per la tua inutile attività di "broker" delle mie presenti o future attività imprenditoriali, scusa ma non ho bisogno di "inserirmi" nè di "raccomandazioni" in un mestiere che è il mio sudore e pane quotidiano da oltre trent'anni, o per un settore (quello dei megayacht) che è nato sull'isola con me e che probabilmente con me finirà vista la manifesta incapacità congenita dei locals. Non temere quindi non ti "scavalcherò", pure perchè sarebbe una faticaccia, ista la stazza, e non parlerò con nessuno di questi personaggi che come diceva una caustica Tina Pica "non lo conosco e non lo voglio nemmeno conoscere"
A proposito sai che per questo mestiere, l'intermediario o sensale che sia, bisogna sostenere (e superare) un esame alla camera di commercio?


con ricambiata antipatia
Luca Savino

P.S. Discernedo la mia profonda umanità, ma proprio facendo uno sforzo, ti do un consigio:
non sprecare altri soldi in imprese editoriali inutili, comprati un pezzo di terra e impara a coltivarla.
In un futuro non molto lontano mi ringrazierai per questo consiglio.

La verità ci renderà LIBERI! Liberiamo la verità
Andrea D.
Aboliamoli.eu
Forio, NA
Post n.: 2.935

Riporto questa risposta che mi è arrivata in "privato" via facebook ad un dibattito "Pubblico!" che si stava svolgendo su ischiablog, dove mi sembra opportuno ritornare.
Voglio darti una possibilità, Rinaldo Serpe fai-conti, una possibilità di essere una volta nella vita utile a qualcosa.

Risposta:
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH mi fate ridere tu e la tua valletta, nel senso del vassallaggio e non di mike buongiorno, con i vostri tentativi insipidi di mistificazione della realtà.

In primis "IO NON ESISTO" in quanto non sono mai stato su ISCHIACITY, (nemmeno nelle fotine di gruppo in terza di copertina), non recitava così la pubblicità a pagina due della più pomposa e inutile rivista mai pubblicata sull'isola d'ischia? "Politici e VIP siete avvistati, se non siete su ISCHIACITY, non esistete!"lo slogan originale(?!) a commento di una foto di inaudita violenza, un uomo che strappa via la sua stessa faccia come in un manifesto. Uà, ma chi sì, Al Cafone?

Semplicemente leggendo questa pubblicità ho capito immediatamente chi eri. Poi ho avuto la conferma quando a tutti i costi pretendevi di vendermi copie della tua preziosa rivista di promozione dell'isola, solo in lingua italiana e distribuita esclusivamente sull'isola, ai miei clienti INTERNAZIONALI che come minimo parlano inglese. Penso che in quel momento ti sono diventato antipatico, quando mi sono rifiutato di comprarle, perchè inutili, ad una reale promozione dell'isola.

Ho seguito poi la lunga saga dei sindaci-gelato, da leccare per bene, i quali in cambio delle belle foto e dei profili accattivanti ti compravano copie e paginate di pubblicità per i marina, o altre aziende PUBBLICHE, inutili, perchè non visibili fuori dall'isola dove si suppone risiedano i clienti dei marina o i turisti in genere.

Ma la conferma definitiva, qualora ce ne fosse stato bisogno l'ho avuta quando un giovane isolano, con tesi di laurea sulla portualità turistica di Ischia, (uno dei tuoi tanti, delusi, collaboratori) ti presenta un reportage sui porti turistici e tu gli chiedi di modificarlo perchè parlava troppo bene di Heaven's quay e poco del "pezzotto" di malaffare partorito dal grande mago della politica, che la tua sodale si è affrettata a difendere (senza essere interpellata) nel primo post al mio articolo.

I latini dicevano, e tu che hai fatto le scuole dai preti dovresti saperlo bene, "escusatio non petita, accusatio manifesta".

Passando all'altra sponda, l'altro pilastro del "sistema" ischia, mi sembra invece di ricordare un articolo in prima pagina proprio sotto le elezioni in cui parlavi di grandi condottieri e truppe corazzate alla bravehart, adesso ti nascondi dietro il non voto? Riccardinoo nz nz! non sei riuscito a dire manco una parola, in campagna elettorale, sul Movimento 5 stelle, e dopo, visti i risultati ottenuti, hai dovuto per forza chiedere un intervista, salvo poi staccare il registratore e annulare il tutto, appena si accenna a possibili brogli, (di cui già parlavano da giorni pericolosi fogli sovversivi come il roma e il mattino). alla faccia del giornalettismo!
Come diceva il grandissimo Totò" ma mi faccia il piacere".

E non cercare anche tu di callunniarmi, associandomi a questo o a quello, la mia vita è un libro aperto e i miei atti (giudiziari) conseguenti. Ti do un consiglio puoi dire che sono pazzo, drogato, alcolizzato, miscredente, senzapatria, senzadio. Accodati al coro che è meglio, eviti di stonare da solo. E scusami se non ho letto i bravi maestri fino in fondo, ma d'altronde ma chi c...o lo legge questo "Foglio" inutile, e il riferimento a Giuliano Ferrara, non è casuale.

Ti ringrazio vivamente per la tua inutile attività di "broker" delle mie presenti o future attività imprenditoriali, scusa ma non ho bisogno di "inserirmi" nè di "raccomandazioni" in un mestiere che è il mio sudore e pane quotidiano da oltre trent'anni, o per un settore (quello dei megayacht) che è nato sull'isola con me e che probabilmente con me finirà vista la manifesta incapacità congenita dei locals. Non temere quindi non ti "scavalcherò", pure perchè sarebbe una faticaccia, ista la stazza, e non parlerò con nessuno di questi personaggi che come diceva una caustica Tina Pica "non lo conosco e non lo voglio nemmeno conoscere"
A proposito sai che per questo mestiere, l'intermediario o sensale che sia, bisogna sostenere (e superare) un esame alla camera di commercio?


con ricambiata antipatia
Luca Savino

P.S. Discernedo la mia profonda umanità, ma proprio facendo uno sforzo, ti do un consigio:
non sprecare altri soldi in imprese editoriali inutili, comprati un pezzo di terra e impara a coltivarla.
In un futuro non molto lontano mi ringrazierai per questo consiglio.

La verità ci renderà LIBERI! Liberiamo la verità

'na risposta ECCEZZIONALE! biggrin
Powered by mvnForum

La gente in questo
Meetup appartiene anche a:

Iscriviti

Iscritti a Meetup, Entrate

Cliccando "Iscriviti" o "Iscriviti usando Facebook", confermi di accettare i nostri Termini di Servizio & Politica di Privacy